Miguel e i trucchi per cucinare una buena Paella Valenciana: il Socarrat

Come si cucina la paella

Il fine settimana appena concluso sono stato a Valencia, inseguendo sole spiaggia e mare. Qui ho approfittato per rivedere un vecchio amico, Miguel, proprietario del Gula Bar, baretto tipico situato proprio di fronte ad uno degli ingressi secondari dello storico mercato centrale della capitale valenciana. Questo genere di locali, mattina bar, pomeriggio ristorante e sera cocktail-bar, sono l’anima pulsante della Spagna, sempre in trasformazione ed in adattamento.

Qui ho trovato Miguel alle prese con la preparazione della sua passione, la Paella Valenciana. In questo video ci rivela uno dei trucchi principali per la buona riuscita del piatto: bruciarlo. Sembra un controsenso ma è essenziale che giusto sul fondo della paellera (la padella tipica che vedete nel video) si formi uno strato nero di riso e condimento bruciato, uno strato delizioso e che farà la fortuna del piatto: il “Socarrat”.
Una Paella senza Socarrat è come una carbonara senza pecorino.

Se passate da Valencia non posso che suggerirvi una visita al Gula Bar, Miguel prepara la Paella ogni giorno verso le 14. Vi tratterà da re. Fate pure il mio nome, potrebbe esserci qualche sorpresa. Nel bene o nel male.

Dove si trova: C/de las Calabazas, Valencia. – Di fronte ad un’uscita laterale dello storico e caratteristico Mercado Central, in pieno centro.
In metro: linea 1 (fermata Angel Guimerá), linee 3 e 5 (fermata Xátiva). È in costruzione la fermata dedicata “Mercado Central”.

Newsletter, una mail ogni tanto, giuro.

Vuoi ricevere aggiornamenti come "Miguel e i trucchi per cucinare una buena Paella Valenciana: il Socarrat" direttamente nella tua casella email? Iscriviti alla mia newsletter!

Commenta questo post

  • Facebook(0)
  • Google Plus(0)
  • Disqus(0)