La nuova versione di Piazzasalento.it


Sono ritornato sul luogo del delitto. Nel campo dell’editoria online e della struttura dell’informazione per il web, con tutte le sue sfide. Ieri sera ho inaugurato la nuova versione del portale di Piazzasalento, periodico cartaceo iperlocale dedicato all’informazione da 18 Comuni della fascia ionica del Salento come Gallipoli, Casarano, Alezio.

La prima versione del portale, realizzata nel luglio 2011, aveva già un paio d’anni e, con i tempi che corrono per il web, iniziava a scricchiolare. Non so a quanti anni della vita di un uomo corrisponda un anno di un sito web, ma Piazzasalento.it quei due anni se li portava dietro con stanchezza, chiedeva a gran voce una nuova versione. Ed è quello che è avvenuto.

Piazzasalento è un esempio di portale di notizie iperlocale, trattando tematiche relative alla vita quotidiana e ai grandi piccoli accadimenti della rete dei 18 Comuni interessati. Ed è su questa idea di fondo che si è basato il rifacimento grafico del sito.

Appena atterrati in home page infatti le notizie dei 18 Comuni scorrono come in un fiume continuo ed indifferenziato di notizie, incanalate solo con rispetto all’agenda setting decisa a livello editoriale: slide, in evidenza, notizie dai Comuni. Spetta poi al visitatore filtrare le notizie per il suo Comune di appartenenza, selezionando il suo Municipio dal pratico menù Ajax posto al centro della pagina: l’home page da locale diventa iperlocale.

Il portale è inoltre responsive al 100%: si adatta alle diverse definizioni di schermo ed ovviamente agli schermi dei sempre più utilizzati tablet o smartphones: rimpiccolendo lo schermo la struttura della pagina cambia radicalmente. Posizione e struttura del menù, slides scorrevoli con il dito, addirittura le pubblicità di Google si ridimensionano adattandosi al poco spazio a disposizione. Il tema originale è il Magazinly della TagDiv, installato sul sempre caro e vecchio WordPress.

Il portale inoltre prevede una nuova visualizzazione delle gallerie fotografiche e dei video, dei quali acquisisce automaticamente l’immagine in miniatura, velocizzando di molto il lavoro redazionale.

Il Seo è curato dal solito plugin WordPress Seo by Yoast è rinforzato dal codice della pagina e dall’attenzione ai dettagli come la struttura delle URL (che rispetto alla scorsa versione si accorciano di un livello), le homepage per i singoli Comuni (guarda un esempio) e l’attenzione alla velocità.

La ricerca della velocità. Ho da poco conosciuto la tecnica del Lazy Load, grazie alla quale le immagini o i widget della pagina vengono presi in carico dal browser solo quando stanno per entrare nel campo visivo dell’utente. Le pagine molto lunghe, come quelle di un giornale online, non sono quasi mai visitate fino in fondo, spesso il lettore si limita a leggere velocemente gli articoli (quando tutto va bene). Il nostro browser è costretto a caricare immagini e widget che spesso non vengono mai nemmeno visualizzati dal lettore.

[box type=”info”] Un dettaglio non da poco: sono widget “social”, come il Facebook fan box o il suo omologo per Twitter, a rallentare notevolmente il caricamento di una pagina. [/box]

Il Lazy Load velocizza il caricamento della pagina nella misura in cui non fa prendere in carico processi che non sono nel campo visivo dell’utente: pagina più veloce (Google ringrazia) e meno consumo di banda. I plugin utilizzati? Lazy Widget Loader e BJ Lazy Load.

Ritorno ai commenti di WordPress. Disqus ha alimentato quasi tutti i miei siti, compreso il mio. Facilità di configurazione, bellezza del layout grafico, moderazione on the fly, e funzioni come l’esportazione o l’importazione dei commenti ne hanno fatto uno dei sistemi di gestione del dibattito tra i più pratici. Su Piazzasalento, almeno per ora, ho ritenuto di non dover ricorrere a Disqus, limitandomi al normale sistema di WordPress per vari motivi. Primo fra tutti la mancanza di un widget accattivante che potesse elencare gli ultimi commenti inseriti nel portale. L’installazione di Jetpack, un plugin ufficiale per wordpress non velocissimo ma efficiente,  ha inoltre migliorato di molto l’usabilità dell’originale sistema dei commenti: modalità di login tramite i profili social e possibilità di seguire le conversazioni via RSS direttamente nella propria casella email. La creazione del dibattito online sui temi locali è una delle sfide principali della nuova versione di Piazzasalento e sarà su questo obiettivo che il portale dovrà crescere molto.

[button color=”” size=”big” type=”” icon=”” target=”_blank” url=”http://www.piazzasalento.it”]Visita Piazzasalento[/button]

Cosa ne pensate? Aspetto i vostri suggerimenti, le vostre impressioni ed i vostri consigli.

Newsletter, una mail ogni tanto, giuro.

Vuoi ricevere aggiornamenti come "La nuova versione di Piazzasalento.it" direttamente nella tua casella email? Iscriviti alla mia newsletter!

Commenta questo post

  • Facebook(0)
  • Google Plus(0)
  • Disqus(0)