Dove trovare immagini senza copyright, gratuite e di qualità?

Hai un blog? Abbini ai tuoi post fotografie prese qua e là per la Rete? Potresti essere denunciato, e sarai condannato: rimozione del contenuto pubblicato, pagamento di una multa salata, spese legali e chi più ne ha più ne metta.

Nemmeno la famosa dicitura “Le immagini pubblicate in questo sito sono reperibili in Rete, se le ritieni di tua proprietà ti prego di segnalarmelo e saranno rimosse” potrà salvarti: l’ignoranza è colpa e il solo fatto di utilizzare una fotografia “perché già ampiamente diffusa e pubblicata” non servirà come giustificazione. E allora come fare? Rinunciamo totalmente alle immagini? O le compriamo, spendendo un capitale?

Alla fine di questo post sarai capece di ricercare ed utilizzare immagini online non protette da copyright, gratuite e di ottima qualità.

Dove trovare immagini libere da diritti d’autore?

La fotografia è tutelata come opera, sia di carattere creativo che non, nella Legge 22 aprile 1941, n. 633 sul diritto d’autore. Questa stessa legge è stata poi modificata dal DPR 19/79 e, più recentemente, dal Dlgs 154/97 e dalla legge 248/2000. (da Wikipedia,  Diritto della Fotografia)

Personalmente non mi fido dei siti “directory” contenente migliaia di fotografie “libere da diritti d’autore”: spesso e volentieri sono raccolte di immagini prese dalla Rete, senza una licenza d’utilizzo chiaramente definita, o comunque imprecisa. Si tratta di portali molto visitati, grazie alla buona indicizzazione nei motori di ricerca, il cui fine ultimo è vendervi splendide e meravigliose immagini a fronte delle poche gratuite e libere da diritti, spesso bruttine.
E allora siamo costretti a pagare? No.

Le licenze Creative Commons

Le licenze Creative Commons, diverse dal Copyright assoluto, permettono la pubblicazione, la distribuzione e il riuso in Rete di contenuto di varia natura (testi, video, immagini e molto altro) secondo sei diversi livelli di garanzia.

Tutte le licenze Creative Commons hanno importanti caratteristiche in comune. Ogni licenza aiuta i creatori — li chiamiamo licenziatari se se usano i nostri strumenti — detengono i diritti d’autore mentre permettono a terzi di copiare, distribuire e compiere alcuni usi delle loro opere — perlomeno non commercialmente. Ogni licenza Creative Commons assicura inoltre ai licenziatari di ricevere i crediti che meritano per il loro lavoro. Ogni licenza Creative Commons è effettiva in tutto il mondo e permane ed è applicabile fino a che il diritto d’autore esiste (perché sono costituite sul diritto d’autore). Queste caratteristiche comuni servono come una linea di base, in cima alla quale i licenziatari possono scegliere di garantire permessi addizionali quando decidono come vogliono che le loro opere vengano usate (fonte ).

Quindi la licenza Creative Commons è una condizione a priori fondamentale per ogni utilizzo libero o semi-libero di immagini o fotografie su Internet. La licenza proviene direttamente dall’autore del contenuto in Rete, che decide liberamente di condividere il frutto del proprio lavoro. Sarà poi la tipologia della licenza a definire le condizioni di riutilizzo: ci permetterà di utilizzare la fotografie anche per fini commerciali, ci obbligherà o meno a citare la fonte o a non alterare l’immagine o ad applicare sulla stessa la medesima licenza che ce ne ha permesso il “furto”. Pronti? Andiamo a caccia di un’immagine di questo post!

CC Search: il motore di ricerca per le immagini sotto licenza Creative Commons, gratuite e di ottima qualità

Come trovare le nostre fotografie libere da diritti? Niente di più facile: utilizzando CC Search, un motore di ricerca dedicato ai contenuti diffusi sotto licenza Creative Commons. Ecco come funziona:

cc search per le nostre immagini senza copyright
L’Home page di CC Search, il motore di ricerca per opere diffuse sotto licenza Creative Commons
  1. Vai su http://search.creativecommons.org/ (non ricordo mail il nome, quindi spesso scrivo “CC Search” su Google);
  2. Digitiamo un termine di ricerca nel campo dedicato (l’esperienza ci insegnerà quanto essere specifici, personalmente utilizzo parole in inglese appartenenti alla stessa area semantica del contenuto del post o articolo in scrittura, ma anche l’italiano va benissimo);
  3. Selezioniamo le nostre opzioni di ricerca (utilizzo anche a fini commerciali o volontà di rielaborare l’immagine prescelta);
  4. Scegliamo il sito nel quale dovrà essere effettuata la ricerca. Normalmente utilizzo Flickr o Pixabay;
  5. Premiamo INVIO e godiamoci i risultati della nostra ricerca;
  6. Cliccando sull’immagine selezionata verremo indirizzati direttamente alla fonte della fotografia, pronta da salvare sul nostro computer, eventualmente modificare e pubblicare sul nostro blog.

Una volta scelta la nostra immagine sarà sempre meglio controllare nuovamente la tipologia di licenza Creative Commons scelta dall’autore dell’opera, per evitare spiacevoli sorprese. L’immagine scelta per questo post, ad esempio, gode di licenza Creative Commons 2.0 e cioè posso:

  • utilizzarla
  • modificarla

Ma devo:

  • Indicare il nome dell’autore (con link alla pagina di provenienza dell’opera)
  • Specificare se ho apportato qualsiasi modifica all’immagine originale
  • Attribuire all’immagine pubblicata nel mio blog la stessa licenza dell’originale

Ed è così che sono – felicemente – obbligato a pubblicare questo testo:

Licenza della prima foto del post: opera non modificata, Creative Commons 2.0 di Kalexanderson

Il mio post è ora arricchito da una splendida foto senza copyright, in maniera totalmente gratuita e legale. Facile, no?

Le licenze Creative Commons sono qualcosa di assolutamente meraviglioso: garantiscono la libertà del web senza calpestare nessun diritto, essendo frutto di un patto tacito tra l’autore di qualsiasi opera online e la “comunità dei lettori e degli utilizzatori”. Ne sono così entusiasta che il mio intero blog già da qualche anno è protetto da una di queste licenze, nello specifico la 2.5 Italia (trovate il bannerino in ogni pagina, in basso a sinistra): ogni singolo contenuto di queste pagine, se non specificato diversamente, può essere copiato e riutilizzato da chiunque ma non a fini commerciali e sempre citandone la fonte. Stesso discorso per il mio account fotografico su Flickr.

Newsletter, una mail ogni tanto, giuro.

Vuoi ricevere aggiornamenti come "Dove trovare immagini senza copyright, gratuite e di qualità?" direttamente nella tua casella email? Iscriviti alla mia newsletter!

Commenta questo post

  • Facebook(0)
  • Google Plus(0)
  • Disqus(0)