La ¡Democracia Real Ya! cresce nei quartieri

Il movimento ¡Democracia Real Ya! non godrá della ripercussione mediatica del primo mese ma si è fatto molto attivo nei quartieri. Dopo aver sfogato la rabbia iniziale nelle grandi piazze di tutta Spagna, adesso sono le assemblee di quartiere ad aver preso il testimone. La missione? Migliorare la vita delle persone dal basso, anche attraverso piccole azioni: far nascere il cambiamento dal basso.

Continua la lettura

La crisi in Spagna: Ballarò a Madrid per sfatare miti

Domani, martedì 18 gennaio, dovrebbe andare in onda durante la puntata di Ballarò un reportage sulla crisi spagnola. Il Portogallo traballa e si mormora che successivamente a dover essere “salvata” dovrà essere proprio la Spagna. Armati di videocamera e sciarpe, la troupe della trasmissione di Rai3 è atterrata nella capitale spagnola i primi di gennaio cercando di scattare una fotografia della crisi. Oddio sto scrivendo come il culo, troppe espressioni facili.

Continua la lettura

La Tabacalera, CSA a Madrid. Ancora sangue e violenza nella capitale spagnola.

Ci siete cascati, ammettetelo. Pensavate ad un articolo d’effetto. Di trovare conforto in un post che appoggiasse le vostre più nascoste idee sui centri sociali. O pensavate, chi invece mi conosce, che fossi impazzito. Lasciatemi sorridere.
Venerdì ho visitato un nuovo centro sociale autogestito a Madrid, la Tabacalera, situato in pienissimo centro, in un enorme edificio che un tempo fu fabbrica di trasformazione del tabacco. Dalle piante alle bocche.
Una parte importante della struttura, circa 80 mila metri quadrati, è stata ceduta dal Ministero della Cultura spagnolo ad una serie di collettivi della capitale spagnola per realizzare il più grande centro sociale autogestito in Spagna. Un giorno questo edificio diventerà il nuovo museo di arti visive di Madrid ma i tempi della burocrazia e per raccogliere i fondi sono lunghi, perchè allora non sperimentare? Il governo socialista, non senza il consenso della giunta cittadina, che è di centro-destra, non ha fatto certamente una brutta scelta.

Continua la lettura

Il camion più pazzo del mondo: la crisi in Spagna colpisce i pompieri

Tornando ieri dal fare la spesa, piazza Tirso de Molina [1. La mappa di Gmaps raffigura il punto esatto della foto, ah, le tecnologie], pienissimo centro di Madrid, mi imbatto in questo colorito camion dei pompieri, a prima vista anche divertente.
Che simpatici questi pompieri spagnoli” penso in un primo momento; realizzo però immediatamente il lato triste della faccenda.
Si tratta di uno “sciopero bianco“: non potendolo fare in maniera tradizionale il corpo dei pompieri della capitale spagnola ha deciso di ricorrere al colore. Per un pompiere questo tipo di “manifestazione”, così sgargiante e improvvisata, credo sia abbastanza umiliante. Ma, essendo personaggi simpatici a tutti, questa mossa riesce nel suo scopo: informare e coinvolgere la cittadinanza, commuovere l’opinione pubblica, farla salire al completo su questo camion colorato.

Continua la lettura